Mariagrazia Raffa
psicoterapeuta

Quando e perche’ chiedere aiuto

post-image

Quando...

Quando incontro la parte piu’ fragile di me e non so affrontarla;
Quando l’ansia mi vince, mi imprigiona;
Quando da solo non ne vengo fuori;
Quando mi sento solo, stupido e non capito;
Quando mi si sento tremendamente triste e arrabbiato;
Quando credi che tutti e tutto ce l’abbiano con te;
Quando hai escluso tutte le altre ipotesi mediche;
Quando i farmaci dello psichiatra non mi aiutano abbastanza;
Quando sento ansia, insicurezza, depressione, difficoltà’ nella relazione con l’altro;
Quando sento che la vita scorre senza di me;
Quando sono alla ricerca di una persona di cui fidarmi e di uno spazio per essere me stesso.

Perche’...

Perche’ merito essere migliore di così;
Perche’ sto cercando uno spazio dove sentirmi al sicuro...;
Perche’ e arrivato il momento di cambiare come individuo, coppia, genitore.

Una storia, tante storie...ecco chi chiede aiuto.

Ho 40 anni, vivo da solo, lavoro tutto il giorno e non mi piace nemmeno, non provo nessuna soddisfazione, le ore mi sembrano interminabili, vorrei poter cambiare questa situazione, chiedere aiuto sarebbe una umiliazione per me.
Ho 25 anni e sto all’università’ non ho dato molti esami e non mi piace quello che sto facendo… non saprei dove altro stare, mi sento fuori posto dappertutto, la mia colite peggiora…sto male non ho voglia di fare niente.
Ho 38 anni, sposata 2 bambini e non so piu’ come sto. Credo di essere la madre piu’ terribile della terra .Non mi sento a posto...penso di fare tutto sbagliato.
Ho 30 anni e credo di avere sbagliato tutto, un marito che vorrei lasciare e poi che succedera’? Ho troppo paura…
Ho avuto un attacco di panico adesso evito alcuni luoghi mi sento intrappolata e dipendente dagli altri, non posso più andare avanti in questo modo.
Ho 40 anni e una storia d’amore che non mi soddisfa, ma è proprio questo l’amore?
Sono confusa, non so più cosa devo fare della mia vita, mi sento come una barca nella tempesta e nessun faro all’orizzonte.