Mariagrazia Raffa
psicoterapeuta

Mi presento

Mi chiamo Mariagrazia Raffa lavoro a MODENA (in via Pietro Giardini 25) e a Padova sono laureata in psicologia all’università di PA e specializzata come Psicoterapeuta attraverso il training quadriennale in psicoterapia Rogersiana presso Istituto dell’Approccio Centrato sulla Persona di Roma.
Il mio approccio di base è fenomenologico descrittivo e umanistico, la teoria che sta alla base è quella di Carl Rogers: teoria centrata sulla persona.
La psicologia umanistica è caratterizzata da alcuni elementi: si offre estrema importanza e centralità all’uomo come persona unica ed irripetibile; si da tanta importanza alla relazione io-tu come fondamento per la promozione e lo sviluppo di ogni persona; si fa riferimento sempre ad un’approccio fenomenologico quindi si pone l’accento sull’esperienza e sulla percezione della realtà di ogni singolo individuo (ogni individuo è esperto di sé stesso); si offre estrema fiducia all’essere umano in quanto in grado e capace di autoregolarsi, e propenso alla realizzazione e alla crescita personale (visione positiva della natura umana); La specializzazione mi ha offerto un modello bio psico sociale, che permette di guardare la persona o meglio l’organismo in tutta la sua unicita’ e complessita’.
Ho svolto la mia professione in vari contesti, ospedale, consultorio familiare, comunità riabilitative per malati psichiatrici.
Attualmente svolgo la mia attività privatamente.
In momenti diversi della mia vita mi sono sottoposta a due psicoterapie, sia per sperimentare su di me l'applicazione della psicoterapia sia per individuare e risolvere le mie difficoltà psicologiche.
Un passo che ho ritenuto fondamentale oltre che per la mia crescita personale anche per un dovere professionale nei confronti dei miei pazienti.
Inoltre il mio aggiornamento professionale mi porta a frequentare, condividere e confrontarmi con un gruppo di colleghi con cui si possono affrontare le momentanee difficoltà e sfide che questo lavoro comporta.
Sono regolarmente iscritta al N° 4268 dell’Ordine degli Psicologi della Regione Veneto sia come Psicologo che come Psicoterapeuta.
Mi sono formata EMDR liv I e II , Practioner EMDR, una tecnica che (sfrutta i movimenti oculari da stimolazione bilaterale e alternata) permette in periodi relativamente brevi (3/6/9 mesi) la rielaborazione di eventi traumatici che creano Ansia e disagi di varia natura: Attacco di panico, Fobie, Ansia generalizzata o comportamenti che evitano luoghi “a rischio” con conseguenze dirette nella vita relazionale e lavorative.
Il trattamento con EMDR aiuta a rielaborare più velocemente momenti di stress legati a traumi fisici: incidenti automobilistici, o traumi emotivi: trasferimenti, aborto, fallimenti lavorativi, separazione, lutti, fobie, disturbo post-traumatico da stress.
Il professionista aiuta l'elaborazione mediante movimenti guidati degli occhi o altre stimolazioni bilaterali degli emisferi cerebrali.
Durante questa fase il paziente rivive diversi elementi del ricordo iniziale o di altri ricordi.
Al termine della seduta la maggior parte delle persone riferisce una notevole riduzione del livello di disturbo associato all'esperienza traumatica.
Il trattamento con l'EMDR può durare da un minimo di poche sedute (6/10) fino a un anno e più nei casi complessi.
La ricerca scientifica ha stabilito che l’EMDR è efficace nel trattamento dello stress traumatico.
I terapeuti però hanno riscontrato successi, grazie a questo metodo, anche per quanto riguarda le seguenti patologie: attacchi di panico, disturbi associativi, disturbi d'ansia, ansia da prestazione, lutto complicato, abusi sessuali e/o fisici.
Il professionista aiuta l'elaborazione mediante movimenti guidati degli occhi o altre stimolazioni bilaterali degli emisferi cerebrali.
Durante questa fase il paziente rivive diversi elementi del ricordo iniziale o di altri ricordi.
Amo il mio lavoro; incontrare le persone, ognuna racconta un mondo, un modo di essere e di rappresentare la vita.
Io li accompagno senza giudicarli nella ricerca di quella stabilità affettiva, emotiva, relazionale.
Porto con me una lanterna che illumina la via, ma sarete voi ad indicarmi dove andare, io non vi lascerò soli.
Lavorerò insieme al paziente per scoprire il loro modo di essere unici ed irripetibili. (frequenza di un incontro a sett.).
Spesso le persone prendono il primo appuntamento con un terapeuta come ultima possibilità quando la confusione sulla propria vita è massima (lavoro/studio famiglia, amici, futuro ecc.); Spesso il disagio del corpo ha una corrispondenza con un disagio psicologico; altre volte la diagnosi di una malattia provoca effetti a catena sul mondo psichico della persona: carenza di autostima, riorganizzazione delle priorità e dei bisogni fondamentali.
Contattare uno psicologo psicoterapeuta è un passo importante verso il sé autentico.
Scontrarsi con i propri limiti ci aiuta a ristabilire priorità e gestione delle proprie risorse.
Si può superare la vergogna e l’idea che (per forza) bisogna farcela da soli.
Il processo di crescita di ciascuno di noi è irregolare , scatti improvvisi, fermate brusche, passi indietro e ripartenze e via così.
Imparare ad apprezzarsi e ad avere fiducia nelle proprie capacità.